Tarte tatin ai pomodori

Eccovi una mia prima versione della Tarte Tatin, una ricetta originale francese tipicamente dolce. L’anno scorso ho lavorato dentro EXPO per tutta la sua durata, nello staff della trasmissione di RAI3 “The Cooking Show” dove seguivo sia Lisa Casali sia tutti gli chef aiutandoli nelle preparazioni e nell’allestimento delle cucine di scena. Non vi dico quanti appunti ho preso! Tutti i miei colleghi stupiti dal mio magico e prezioso block notes dove annotavo vari trucchi, segreti e dosaggi per riprovarli poi alla mia maniera. Questo di oggi è uno di tantissimi!

La puntata con la chef Alice Delcourt del ristorante Erbabrusca a Milano mi ha dato modo di provare una buonissima tarte tatin ai pomodori e che io ho rielaborato in versione, ovviamente, più leggera ed adatta ai pasti quotidiani. Tra l’altro, questi pomodori arrivano dall’orto di un mio ex-collega, proprio della RAI! Gli ho fatto visita pochi giorni fa e mi ha gentilmente donato una borsa piena di ottimi pomodori maturi che abbiamo raccolto insieme nell’orto.

Io adoro tutto ciò che assomiglia ad una torta salata e questo lo è, quindi l’adoro!!

 

Tempo di preparazione: 40 minuti

Difficoltà: medio

Tipologia di piatto: antipasto, primo

 

Ingredienti per 4 tarte tatin monoporzione

6 pomodori medi per salsa, maturi

140 gr farina semintegrale

20 ml olio di girasole

30 ml olio di cocco fuso

Sale

1 cucchiaino di paprika

Olio extra vergine, sale, timo e origano, aglio

Poco zucchero di canna

 

Preparazione:

 Lavare i pomodori, tagliarli in 2 per la lunga. Disporli su una teglia con carta forno e condirli con sale, olio extra vergine, alcune fettine di aglio, origano, timo e un pizzico di zucchero proprio come si fa con i pomodori confit. Cuoceteli così in forno a 120° per 1 ora finchè saranno morbidi. Anche 2 ore vanno bene in realtà, se avete il tempo. 

Preparate poi la pasta mescolando insieme farina, sale, paprika ed aggiungendo i due olii. Mescolate bene ed amalgamate tutti questi ingredienti poi aggiungete poca acqua per ottenere un impasto lavorabile. Dovrà essere morbido ma non molle e appiccicaticcio.

Lasciatelo riposare, anche in frigorifero, per 30 minuti almeno.  Trascorso questo tempo e pronti i pomodori, preparate 4 stampini con un filo di olio sul fondo. Cospargete il fondo di ogni stampino con un cucchiaio di zucchero di canna* poi adagiate i pomodori dalla parte del taglio. Tirate la pasta fino a uno spessore di circa 1 cm, tagliatela del diametro del vostro stampino e disponetela sopra i pomodori facendola aderire leggermente. Procurate sull’impasto alcuni fori con un coltello o stuzzicadenti.

Cuocete a 170° per 20 minuti circa, finchè la crosta sarà ben dorata. Lasciar raffreddare prima di capovolgere gli stampini.

*questa è una semplificazione perché in realtà bisognerebbe preparare il caramello con zucchero ed acqua, versarne un po’ sul fondo degli stampini e poi procedere coi pomodori e tutto il resto. In realtà non avevo voglia di fare tutto ciò e poi non sono amante dello zucchero percui una spolveratina è più che sufficiente per i miei gusti!!

 

EnJoy!

 

Potrebbero interessarti anche...

SFORMATO DI CAVOLFIORI tipo pizza!

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

SOCIAL

NEWSLETTER

Che verso fa il gatto?
Nome:
Email:

CONTATTAMI

CERCA

Questo sito utilizza i cookies. Navigandolo accetti.