Anche voi amate i dolci semplici e poveri della tradizione?

Quelli che si facevano con la frutta di stagione matura, raccolta da poco nei paraggi e con pochi altri ingredienti...perchè di "ingredienti" non ce n'era!

Il sugolo è una sorta di budino di origini antichissime della vita contadina che si prepara nel periodo della vendemmia usando il mosto pigiato legato con la farina (Wikipedia).

I miei genitori hanno una fila di uva fragola in giardino, che quest'anno ha fatto parecchi frutti. E' un'uva buonissima, ma la buccia è dura, i semi sono tanti e se non è ben matura è molto aspra. In passato non avevo mai preparato i sugoli e devo dire che è stata una bellissima scoperta!

Me li ha suggeriti un carissimo amico di famiglia che, in visita dai miei genitori e vedendo tutta quell'uva raccolta, si è ricordato di quelli che gli preparava sua mamma da bambino e che poi metteva a raffreddare sul bordo della finestra, vicino al campo della Maddalena di Venezia.

Ho fatto una prima prova con l'amido ma poi ho ritentato con la farina e devo dire che mi è piaciuta molto di più! Ovviamente se volete farli senza glutine potete sostituire la farina con amido di mais, di riso, fecola di patate o kuzu.

 

SOCIAL

NEWSLETTER

Che verso fa il gatto?
Nome:
Email:

CONTATTAMI

CERCA

Questo sito utilizza i cookies. Navigandolo accetti.