Oggi avevo voglia di sgranocchiare qualcosa di saporito e stuzzicante e così sono nati questi buonissimi CRACKERS alle alghe NORI!

Le alghe nori sono quelle che vengono usate per fare il sushi. Non a tutti piacciono ed è un vero peccato!! Le alghe marine infatti sono una miniera di sali minerali e sono quindi da consumare con frequenza. Di certo non bisogna esagerare dato l'alto contenuto di iodio, che fa benissimo ma in eccesso può creare tensione o agitazione.

Un foglio di alga nori pesa circa 5 gr per cui non pensiate che sia una grande quantità!!

Altri usi dell'alga nori? Nella zuppa di miso oppure per fare il sushi, magari vegano....riempito con verdure ed avocado al posto del pesce!!

L'impasto di questi crackers è semplice e buono, friabile e profumato! Per prepararlo mi sono affidata al preparato integrale VitaMill di Grandi Molini Italiani, molto digeribile e ricco di sali minerali.

Ma ora veniamo alla ricetta!

 

Tempo di preparazione: 35 minuti

Difficoltà: facile

Tipologia di piatto: snack, aperitivo o accompagnamento al pasto

 

Ingredienti:

125 gr preparato integrale VitaMill

25 gr farina di mais fioretto

1 cucchiaino di mix di alghe tritate (le vendono nei negozi bio, se non le avete non mettetele, Sono queste comunque: ALGHE )

1 foglio di alga nori al naturale

30 ml olio extravergine di oliva

55 ml acqua

 

Preparazione:

Mescolate insieme le farine ed aggiungetevi il mix di alghe, se le usate. Tagliate con una forbice il foglio di alga nori in quadratini da mezzo centimetro ed aggiungeteli alle farine. Mescolate ed aggiungete l'olio. Sfarinate ora per bene il composto, in modo tale che le farine assorbano bene l'olio. Dovrete ottenere una sorta di sabbia umida.

Aggiungete quindi anche l'acqua ed impastate. Lasciate riposare l'impasto per una mezz'oretta: si stenderà meglio.

Stendetelo quindi con il mattarello fino ad uno spessore di circa 2-3 mm. Ritagliate dei quadrati oppure delle forme a vostro piacimento e trasferitele su una teglia con cartaforno. Cuocete in forno già caldo a 180° per 15 minuti. 

EnJoy!

 

 

Potrebbero interessarti anche...

CRACKERS DI SEMI, i miei preferiti

 

 

Muahahahaha!!

Happy Halloween!

Tutti coi dolcetti di questi tempi…ed io che amo postare ricette dolci avrei dovuto approfittarne! Invece no….quando tutti fanno dolcetti, io vi piazzo una ricetta salata!! Scherzetto!!

In realtà sto lavorando su questo impasto da un po’ e ne sto tirando fuori alcune varianti. Quella della notte delle streghe mi pareva un’ottima occasione per fare un nuovo tentativo!

E poi tutti con la zucca. Per carità io ADORO la zucca, vivrei di zucca in tutte le salse ma anche qui ho voluto cambiare e utilizzare tutt’altro…gli spinaci! Banale forse, si...ma mi serviva qualcosa che ricordasse il colore verdognolo e macabro della pelle degli zombi e delle streghe…e così è stato!

Vi presento le mie dita di strega mostruose! Ottime per stuzzicare l’appetito o per grattarsi il capo, con quelle unghiazze!

Ora vi saluto, devo telefonare a zombi,  spettri e streghe…stasera tutti da me per cena! Beh per una volta non dovrò pulire le ragnatele….ahahahaha!!!

 

Ingredienti per una decina di dita:

- 100 gr farina di mais fioretto

- 50 gr farina semintegrale o tipo 0

- 50 gr tofu

- 20 ml olio di mais 

- 1 cubetto di spinaci congelati

- 1 cucchiaino di lievito naturale non vanigliato

- latte di soia qb.

- sale

- mandorle

 

Preparazione:

Preriscaldate il forno a 180°. Versate in una terrina tutti gli ingredienti asciutti e miscelateli. In un mixer versate il tofu precedentemente sbollentato per pochi minuti, l'olio, gli spinaci ammorbiditi e un pò di latte di soia, circa 100 ml. Frullate fino ad ottenere un composto cremoso da aggiungere alle farine. Allungate con altro latte di soia fino ad avere un composto morbido ma ancora asciutto e lavorabile con le mani. Mescolate bene e lasciate riposare una decina di minuti, in questo modo la farina di mais assorbirà meglio i liquidi e l'impasto sarà lavorabile più facilmente.

Formare poi dei piccoli filonicini con le mani. Se l'impasto risulta appiccicoso bagnatevi le mani con un goccio di olio e vedrete che sarà più facile. Adagiate una mandorla all'estremità di una delle "dita" e con un coltellino incidete dei piccoli "tagli" paralleli che rappresenteranno le pieghette sulla pelle delle dita. Cuocere in forno ventilato a 170° per 15 minuti finchè cotti ma non troppo dorati.

Che dire se non...qua la mano!

EnJoy!

Il pane piace a tutti. Gran parte dei miei parenti non perde occasione per dichiarare amore eterno alla michetta. “E… io senza il pane non riesco a mangiare” dicono….e io mi domando…ma in che senso scusa?! C’è chi accompagna gli ultimi fusilli nel piatto con il pezzo di pane, chi sgranocchia una crosta assieme al risotto. Ammetto di averlo fatto anche io da piccola, ok…succube delle abitudini familiari.

Ma non è un po’ troppo? Ogni pasto, per tutta la vita, con qualsiasi pientanza…il pane? Magari bianco? Sempre? Tutti i giorni? Pranzo e cena, che il menu preveda pasta, riso, polenta, formaggi, pesce o qualsiasi altra cosa il pane DEVE essere onnipresente? E poi, a fine pasto, gli ultimi pezzetti rimasti pucciati nel vino. Eheh!

Ebbene, io dico di no. Io dico che si può anche evitare di mangiar michette sempre e comunque, perché è solo abitudine. Si può, come minimo, alternare con altro.

Certo, questi crackers che vi racconto oggi non vogliono emulare il pane….ma sono buonissimi, croccanti e asciutti. Accolgono bene salse, creme ed intingoli o fungono da snack transitorio tra una portata e l’altra. Si possono tranquillamente usare al suo posto, e a dirla tutta a me piacciono molto di più. Mi dicono qualcosa, cosa che il pane bianco ha smesso di fare da anni.

Per non parlare del fatto che sono privi di glutine, hanno tante fibre, minerali e grassi essenziali omega3. La ricetta è semplice e veloce, ma per farla al meglio vi serve un essiccatore. Al giorno d’oggi tanti ce l’hanno…se ancora non l’avete, non serve correre a comprarne uno, seguite i consigli di cottura per il forno e avrete un buon risultato lo stesso!

Ricetta per essiccatore:

500 gr semi di lino scuri o dorati

500 gr verdure miste (sedano, carote, cipolle, peperoni)

50 gr semi misti (girasole, zucca, sesamo)

pizzico di sale

1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie

acqua

erbe o spezie a piacere

Tritare con un tritatutto la metà dei semi di lino per spezzettarli. Non devono scaldarsi e polverizzarsi. Aggiungerli quindi in una ciotola ai restanti semi interi e aggiungere anche gli altri 50 gr di semi misti, il lievito. A parte sempre nel tritatutto, aggiungere tutte le verdure a pezzetti, coprirle con acqua e aggiungere un pizzico di sale. Frullare fino ad ottenere una sorta di frullato di verdure e acqua. Unire quindi questo frullato ai semi, mescolare tutto bene poi procedere subito con la stesura. Mettere carta forno sulle teglie dell’essiccatore (oppure usare gli appositi fogli), spalmare l'impasto formando un quadrato dall'altezza omogenea (circa 1 cm). Pretagliarlo facendo dei solchi perpendicolari, in modo che quando sarà secco si romperà facilmente. Mettere nel disidratatore a 42° ed essiccare per 24 ore. Conservare poi in contenitore chiuso, si conservano per alcuni giorni.

Ricetta per forno:

120 gr semi di lino

40 gr semi di zucca

50 gr semi sesamo

200 ml polpa pomodoro

2 cucchiai di lievito alimentare

Origano o altre erbe

Aglio o cipolla per insaporire

sale

Unire tutti i semi in una ciotolina. Aggiungere quindi il sale, aglio o cipolla secchi e le erbe. Aggiungere anche la salsa di pomodoro, mescolare bene e stendere subito su teglia con carta da forno. Incidere già la forma dei crackers. Infornare a 150° per 15 minuti poi a 160° per altri 10 minuti. A questo punto spegnere il forno, lasciare dentro i crackers per un paio di ore a riposare finchè saranno croccanti.

SOCIAL

NEWSLETTER

Che verso fa il gatto?
Nome:
Email:

CONTATTAMI

CERCA

Questo sito utilizza i cookies. Navigandolo accetti.