Il pane piace a tutti. Gran parte dei miei parenti non perde occasione per dichiarare amore eterno alla michetta. “E… io senza il pane non riesco a mangiare” dicono….e io mi domando…ma in che senso scusa?! C’è chi accompagna gli ultimi fusilli nel piatto con il pezzo di pane, chi sgranocchia una crosta assieme al risotto. Ammetto di averlo fatto anche io da piccola, ok…succube delle abitudini familiari.

Ma non è un po’ troppo? Ogni pasto, per tutta la vita, con qualsiasi pientanza…il pane? Magari bianco? Sempre? Tutti i giorni? Pranzo e cena, che il menu preveda pasta, riso, polenta, formaggi, pesce o qualsiasi altra cosa il pane DEVE essere onnipresente? E poi, a fine pasto, gli ultimi pezzetti rimasti pucciati nel vino. Eheh!

Ebbene, io dico di no. Io dico che si può anche evitare di mangiar michette sempre e comunque, perché è solo abitudine. Si può, come minimo, alternare con altro.

Certo, questi crackers che vi racconto oggi non vogliono emulare il pane….ma sono buonissimi, croccanti e asciutti. Accolgono bene salse, creme ed intingoli o fungono da snack transitorio tra una portata e l’altra. Si possono tranquillamente usare al suo posto, e a dirla tutta a me piacciono molto di più. Mi dicono qualcosa, cosa che il pane bianco ha smesso di fare da anni.

Per non parlare del fatto che sono privi di glutine, hanno tante fibre, minerali e grassi essenziali omega3. La ricetta è semplice e veloce, ma per farla al meglio vi serve un essiccatore. Al giorno d’oggi tanti ce l’hanno…se ancora non l’avete, non serve correre a comprarne uno, seguite i consigli di cottura per il forno e avrete un buon risultato lo stesso!

Ricetta per essiccatore:

500 gr semi di lino scuri o dorati

500 gr verdure miste (sedano, carote, cipolle, peperoni)

50 gr semi misti (girasole, zucca, sesamo)

pizzico di sale

1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie

acqua

erbe o spezie a piacere

Tritare con un tritatutto la metà dei semi di lino per spezzettarli. Non devono scaldarsi e polverizzarsi. Aggiungerli quindi in una ciotola ai restanti semi interi e aggiungere anche gli altri 50 gr di semi misti, il lievito. A parte sempre nel tritatutto, aggiungere tutte le verdure a pezzetti, coprirle con acqua e aggiungere un pizzico di sale. Frullare fino ad ottenere una sorta di frullato di verdure e acqua. Unire quindi questo frullato ai semi, mescolare tutto bene poi procedere subito con la stesura. Mettere carta forno sulle teglie dell’essiccatore (oppure usare gli appositi fogli), spalmare l'impasto formando un quadrato dall'altezza omogenea (circa 1 cm). Pretagliarlo facendo dei solchi perpendicolari, in modo che quando sarà secco si romperà facilmente. Mettere nel disidratatore a 42° ed essiccare per 24 ore. Conservare poi in contenitore chiuso, si conservano per alcuni giorni.

Ricetta per forno:

120 gr semi di lino

40 gr semi di zucca

50 gr semi sesamo

200 ml polpa pomodoro

2 cucchiai di lievito alimentare

Origano o altre erbe

Aglio o cipolla per insaporire

sale

Unire tutti i semi in una ciotolina. Aggiungere quindi il sale, aglio o cipolla secchi e le erbe. Aggiungere anche la salsa di pomodoro, mescolare bene e stendere subito su teglia con carta da forno. Incidere già la forma dei crackers. Infornare a 150° per 15 minuti poi a 160° per altri 10 minuti. A questo punto spegnere il forno, lasciare dentro i crackers per un paio di ore a riposare finchè saranno croccanti.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

SOCIAL

NEWSLETTER

Che verso fa il gatto?
Nome:
Email:

CONTATTAMI

CERCA

Questo sito utilizza i cookies. Navigandolo accetti.