Eccomi di nuovo a dire la mia su un libro letto recentemente.

Si tratta di Il mito della Dieta, di Tim Spector. Devo dire la verità ci ho messo tantissimo a terminarlo, i concetti non sono complessi ma ho preferito leggerlo lentamente rileggendo anche alcuni passaggi per riuscire a immagazzinare le informazioni salienti.

E' stato per me un libro illuminante, come pochi. Se siete vagamente interessati all'alimentazione e tutte le informazioni che circolano attualmente vi confondono le idee vi consiglio di leggerlo perchè vi chiarirà tantissimi aspetti dell'alimentazione, della genetica e...dei vostri microbi.

Si, avete letto bene....microbi. Sono gli attori principali del libro, coloro che abitano il nostro intestino da quando siamo usciti dal ventre materno e che, inaspettatamente, determinano molti più aspetti della nostra vita e del nostro essere di quanto vi aspettereste.

Salute, malattia, obesità, allergie...praticamente tutto si potrebbe ricollegare allo stato di salute ed alla varietà di specie dei vostri microbi intestinali. Detto così suona un pò come l'ultima novità piombata giu dal cielo per risolvere ogni problema...ma in effetti non è così. Non parla di soluzioni miracolose nè di concetti trascendentali. E' serio, molto serio! Il libro è costellato di riferimenti bibliografici relativi a studi scientifici e, ci tengo a dirlo, non sostiene chissà che teoria pensando di avere la verità in tasca. Al contrario diffida dagli studi scientifici stessi in quanto spesso poco precisi e poco attendibili (pone un punto di domanda anche al mio grande mito The China Study, che ormai è stato smontato praticamente da tutti).

L'autore cerca di demolire i miti della dieta e le regole arbitrarie senza sostituirle con altre regole o restrizioni, ma piuttosto con il sapere.

"Tutti rispondiamo al cibo in modo differente, persino se gli alimenti e l'ambiente sono i medesimi. La risposta del corpo a qualsiasi cosa è estremamente variabile e questo dipende in parte dai nostri geni ed in parte dai microbi che popolano la nostra pancia. Certi gruppi ci proteggono da molte malattie e dall'aumento di peso e certi altri accrescono la vulnerabilità a questi fattori."

Dobbiamo quindi prenderci cura dei microbi che abitano dentro di noi fornendo loro cibo VERO e VARIATO. Il cibo vero esclude i prodotti industriali, la carne ed i latticini da allevamenti intensivi per favorire invece cereali integrali, legumi, frutta e verdura in quantità e...udite udite...alimenti fermentati, ricchi di bacilli...inclusi i formaggi artigianali ricoperti di muffa.

Volete ridere? E' possibile valutare il proprio profilo microbico inviando un campione di cacca in Inghilterra dove verrà analizzato e potrete sapere quali specie batteriche popolano il vostro intestino. Da qui si aprirà un mondo nuovo sulla definizione delle diete personalizzate.

E se proprio siete messi male ed i vostri microbi stanno malaccio non disperate. Potete impegnarvi a mangiar sano e variato e andrà meglio. Se nemmeno questo funziona, hanno inventato anche il trapianto di microbioma fecale. Cosa vuol dire??? Che seccano la cacca di chi sta bene (generalmente uomini africani), la mettono in capsula e te la somministrano. Queste si che sono nuove frontiere!!

Se l'articolo ti è piaciuto, lascia un commento oppure condividi sui social!

 Potrebbe interessarti anche....

VITA SANA: LE PERE DI PINOCCHIO

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

SOCIAL

NEWSLETTER

Che verso fa il gatto?
Nome:
Email:

CONTATTAMI

CERCA

Questo sito utilizza i cookies. Navigandolo accetti.